Zaini da viaggio migliori: zainetti bagaglio a mano aereo, trekking

2

Guida completa ai migliori zaini da viaggio; vuoi viaggiare low cost ma non riesci mai a partire con un solo bagaglio? Vuoi evitare di pagare tariffe extra per registrare il tuo trolley o zaino e viaggiare con solo bagaglio a mano? Sei capitato nel posto giusto!

In questa pagina puoi trovare una selezione dei migliori zaini da viaggio per poter partire senza preoccuparti che il tuo bagaglio non venga accettato in cabina. Ogni zaino presente in questo Travel Shop è infatti garantito come bagaglio in cabina con le principali compagnie aeree di tutto il mondo.

Personalmente ho ormai abbandonato da tempo l’idea di viaggiare con pesanti valigie o scomodi borsoni, scegliendo quasi esclusivamente zaini da viaggio pratici e leggeri, pertanto vorrei condividere alcune riflessioni sull’argomento scaturite dall’esperienza sviluppata in questi ultimi anni in giro per il mondo.

A mani libere le avventure si affrontano molto meglio, senza pesi o impedimenti che intralciano i movimenti, ma è importante conoscere le varie tipologie di zaini, le peculiarità principali e i dettagli tecnici per decidere quale sia quello più adatto al proprio viaggio.

Ecco dunque qualche semplice ma spero utile consiglio per scegliere il tipo giusto di zainetto, ricordando che ogni viaggio e ogni meta richiedono organizzazione ed esigenze specifiche sempre diverse.

Come scegliere uno zaino da viaggio?

Non solo per volare con le compagnie aeree di tutto il mondo, lo zaino è ideale se vuoi viaggiare senza dover trascinare un trolley, se sei giovane e preferisci un aspetto da backpacker piuttosto che da uomo d’affari o semplice turista. È ideale sia per viaggi di breve/media durata, ma anche per viaggi più lunghi!

Uno dei punti di forza degli zaini da viaggio presenti in questa pagina è senza dubbio il peso di ognuno di essi. Il più leggero pesa 600 grammi e ti permette di caricare più oggetti e vestiti rispetto ad un normale trolley, che di solito pesa più di 2kg.

Tra gli altri motivi per cui dovresti scegliere di viaggiare con uno zaino come bagaglio a mano, ecco alcuni spunti utili da prendere in considerazione:

  • 1. Maggior libertà negli spostamenti, non dovrai trascinare pesanti e ingombranti valigie su e giù da scale, aerei, bus e treni;
  • 2. Puoi portarlo comodamente in spalla e avere sempre le mani libere per consultare una mappa, una guida oppure il tuo smartphone;
  • 3. Puoi averlo sempre vicino a te e non perderlo mai di vista, per evitare furti o smarrimenti;
  • 4. Tutti i tuoi oggetti presenti all’interno sono facilmente raggiungibili grazie all’apertura a cerniera e le tasche presenti;
  • 5. Schienali ergonomici per bilanciare il peso dello zaino sulla tua schiena.

Ti lascio con alcuni modelli di zaini e zainetti da viaggio che ritengo i migliori per volare con le compagnie aeree di tutto il mondo. Se vuoi scoprire ulteriori consigli su questo utile accessorio, o se stai cercando zaini da trekking per escursioni o viaggi più lunghi, prosegui la lettura in fondo alla pagina.

I migliori zaini da viaggio

Ma come fare per scegliere lo zaino più adatto per ogni occasione? Ecco alcune caratteristiche da confrontare e tenere a mente al momento di scegliere e acquistare uno zaino per viaggiare o per fare escursioni.

Capienza

La capienza dello zaino è sicuramente un dettaglio fondamentale a seconda del tipo di viaggio che vuoi fare, viene solitamente espressa in litri e per un’escursione o gita breve puoi utilizzare uno zainetto leggero con 20/30 litri di volume, mentre invece per un viaggio più lungo o se ad esempio prevedi di usare lo zaino per escursioni invernali con un equipaggiamento pesante e voluminoso, avrai bisogno di almeno 50 litri di volume.

Peso degli zaini

Il peso e la struttura dello zaino da viaggio sono altri due parametri importanti che devi valutare: per quanto riguarda il peso, dal momento che è necessario portarlo sulle spalle durante tutti gli spostamenti, ti consiglio di partire da un peso non superiore a 1,5/2 kg.

Per non rovinare la tua vacanza a causa del mal di schiena, è importante ricordare che la maggior parte degli zaini sono dotati di schienale con struttura semi-rigida, per distribuire il peso in modo più uniforme sulla spina dorsale: in caso di carichi pesanti, è sicuramente meglio optare per questo tipo di zaino piuttosto che per uno senza. Per fare un esempio pratico tutti gli zaini da trekking hanno questo tipo di configurazione rigida o semi-rigida.

Ergonomia

L’ergonomia gioca un ruolo fondamentale, che deve consentire di trasportare il carico in modo naturale, senza assumere posizioni scorrette e dannose. In quest’ottica la progettazione moderna degli zaini ha la tendenza a semplificarne le linee e a mantenere più snelli i vari elementi, al fine di rendere questo importante accessorio da viaggio sempre più comodo e maneggevole.

Gli spallacci ricoprono un ruolo importantissimo, visto che dovranno reggere tutto il peso dello zaino ed è molto utile che siano ben imbottiti per un comfort ottimale, molto resistenti e che siano traspiranti per evitare di sudare eccessivamente laddove essi poggiano.

Uno zaino da trekking per lunghi viaggi necessita di un accessorio direi indispensabile, la cintura in vita, che si allaccia anteriormente ed aiuta in modo sostanziale a ridistribuire il peso in modo equilibrato lungo tutta la colonna vertebrale. Senza questa fascia gli zaini, soprattutto quelli particolarmente pesanti, alla lunga andrebbero a stancare le spalle e tutta la parte superiore della schiena.

Materiali di fabbricazione

I materiali degli zainetti da viaggio sono vari e importanti da valutare, poiché incidono in modo determinante su vari aspetti tra cui l’impermeabilità, la resistenza all’usura, il peso e la capacità di portata. La maggior parte degli zaini moderni ha abbandonato la fibra di cotone che, pur se trattata con cere specifiche per ottenere la garanzia di impermeabilità, si rovinavano facilmente e nel tempo perdevano questa caratteristica.

Nylon e poliestere sono invece tra i materiali maggiormente utilizzati dal momento che hanno innegabili qualità di leggerezza e resistenza sia all’usura che all’acqua, ed ancora, tra i materiali sintetici più innovativi, il polipropilene ha delle caratteristiche idrofobe praticamente imbattibili. L’unico punto debole di questo materiale è il fatto che patisce il calore troppo forte, infatti sotto i raggi del sole a picco il polipropilene è meno resistente ai raggi ultravioletti rispetto agli altri tessuti: in caso di esposizione prolungata potrebbe alla lunga deteriorarsi.

Zaini da trekking o zaino da viaggio?

Finora ho elencato i vari aspetti tecnici che vanno studiati prima di lanciarsi nell’acquisto di zaini da viaggio, adesso voglio esaminare la questione che riguarda l’organizzazione degli spazi interni ed esterni. Dove vuoi andare? Quanti giorni durerà il tuo viaggio? Certamente hai la risposta esatta a queste domande e dunque parti da qui per decidere quale tipo di zaino può essere più adatto secondo le tue esigenze.

C’è una grande differenza tra uno zaino da trekking e uno zaino da viaggio: le cinghie e gli spallacci dei modelli di zaino bagaglio a mano sono progettati per essere portati per un tempo limitato tra uno spostamento e l’altro, mentre invece gli zaini da escursione sono corredati di tanti accessori utilissimi per fissare bastoncini, lacci, inserto per la sacca idrica e così via.

La maggior parte degli zaini da trekking è caratterizzata da una capiente tasca a rete sul davanti e questa funzione è decisamente opportuna per avere sempre a portata di mano gli oggetti che si utilizzano spesso durante la camminata o escursione, come ad esempio una borraccia o un giubbotto impermeabile per un improvviso scroscio di pioggia.

Gli zaini molto tecnici sono dotati anche di ulteriori tasche laterali ed interne e queste caratteristiche rendono felice ogni escursionista che sa di poter contare sulla comodità del proprio zaino per reperire facilmente tutto ciò che serve nei vari momenti della giornata.

Lo scomparto principale può essere un grande spazio unico oppure essere diviso in due scomparti: scegli in base alle tue preferenze, considerando che lo zaino si riempie dall’alto, e questa divisione interna può essere utile per suddividere bene gli oggetti al suo interno ed eventualmente trovarli con maggior facilità. Le tasche interne sono comodissime per custodire laptop e documenti, per cui più ce ne sono e meglio è.

Se il tuo viaggio prevede spostamenti in aereo, per non correre il rischio di essere costretto ad imbarcare il tuo zaino nella stiva dell’aereo, evitando lunghe e noiose file al ritiro bagagli, è fondamentale prendere le misure dello zaino bagaglio a mano e confrontarle con quelle concesse dalle varie compagnie aeree che purtroppo cambiano da una all’altra.

In linea generale ti posso dire che per essere imbarcato a bordo come bagaglio a mano, solitamente deve avere misure non superiori a 55 x 40 x 20 cm e che ovviamente non devono esserci altri oggetti agganciati esternamente: lo zaino infatti deve riuscire a contenere tutto al suo interno. Uno dei vantaggi degli zainetti da viaggio in aereo è quello di essere compressi, in modo tale da recuperare qualche centimetro in caso di eccesso.

Quale zaino utilizzare per il tuo viaggio?

Tra gli zaini presenti in questa pagina, puoi trovare alcuni modelli come lo zaino Metz di Cabin Max e il Classic Ultra Light di Cabin Zero che, grazie al loro peso ridotto, ti permettono di viaggiare per periodi medio-lunghi senza aver bisogno di ulteriori valigie o borse. Se invece hai bisogno di un piccolo zainetto come secondo bagaglio a mano, il modello Midnight di Eastpak è quello che fa per te.

Ogni zaino è garantito e accettato dalle principali compagnie aeree, con le dimensioni massime di 55x40x20 cm che ti permettono di portarlo in cabina ed averlo sempre vicino a te durante il tuo viaggio. Prima di viaggiare con qualsiasi aerolinea consulta comunque le misure del bagaglio a mano per evitare di pagare tariffe aggiuntive.

Hai altre domande su uno degli zaini da viaggio presenti in questa pagina? Scrivile nei commenti di ogni articolo.

2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *